Astrologia - il segno del SAGITTARIO

Caratteristiche del segno


Attribuzioni del Sagittario Periodo: 22-23 Novembre – 21-22 Dicembre

Governatori: Giove e Nettuno

Esaltazione: Nodo Lunare Sud

Caduta: Nodo Lunare Nord

Esilio: Mercurio

Triplicità: Fuoco

Quadruplicità: Mobile

Polarità: Maschile

Segno Opposto: Gemelli

Casa: Nona


Il Sagittario è il terzo segno dello zodiaco abbinato all’elemento fuoco (gli altri segni sono Ariete e Leone). Questo elemento, che nell’Ariete si esprime attraverso la volontà e nel Leone con il coraggio, in Sagittario corrisponde alla crescita spirituale.

Il suo è un fuoco divino la cui fiamma è quella della fede e della conoscenza, come indicato dai suoi pianeti reggenti: Nettuno e Giove.



In ogni Sagittario c’è un bisogno, che viene dal profondo, di guardare in alto e andare oltre elevando le proprie aspirazioni.

Ciascuno utilizza questa spinta interiore nel modo per sé più idoneo e per questo avremo sagittari che cercheranno di elevarsi attraverso lo studio, la carriera, la posizione sociale, mentre altri, pur non rinnegando questi mezzi e usandoli per i propri scopi, vorranno tener conto delle aspirazioni della loro anima e cercheranno di unire la vita sociale a quella interiore, così che nei loro programmi di vita sia inclusa la crescita sul piano spirituale.

Nella classificazione dello zodiaco il Sagittario è posto tra i segni “mobili”: quelli che nascono quando una stagione sta per concludersi. La sua è un’energia dinamica ma, nello stesso tempo, armoniosa, fluida, adattabile.



L'IMMAGINE CHE LO RAPPRESENTA


E’ raffigurato, nello zodiaco, come un centauro: un essere mitologico che dalla vita in giù è un cavallo e sopra è un arciere che tende la freccia del suo arco verso l’alto,verso le dimensioni della Conoscenza.

Questa immagine ci ricorda la realtà dell’essere umano che è “divino” perché racchiude in sé la scintilla della Luce Universale ed è composto di “materia animale”: il corpo fisico.

Il cavallo sperimenta, nel quotidiano, le gioie e i tormenti della vita, ne assapora i gusti e le delizie, mentre l’uomo con l’arco, pur vivendo a contatto con la realtà materiale, aspira a innalzare le proprie aspirazioni.

Il cavallo rappresenta la forza virile (maschile), quella forza che dona l’impulso ad agire e battersi per una giusta causa. Essa può essere costruttiva o distruttiva, la differenza può farla solo chi usa tale forza. La disciplina mentale dell’uomo che guida il cavallo, saprà dirigere la carica istintiva (animale) nella direzione voluta dall’intelletto e dalla coscienza, perché è lui che guida il cavallo e ha dominato l’animale e quindi può indirizzare il sé inferiore (rappresentato dal cavallo) verso le mete del Sé Superiore. Altrimenti sarà il destriero che guiderà l’arciere….


Interessante, per comprendere il simbolismo del centauro, è notare come la divisione fra l’uomo e il cavallo si formi all’altezza del plesso solare, dove è posto il terzo chakra: quello che governa la forza di volontà. I chakra sono punti del nostro sistema energetico che governano vari aspetti della psiche e del soma. Dal terzo chakra l’energia personale, che proviene dal basso, dalla sfera legata agli istinti primari, si fa più sottile e inizia a ispirare sentimenti più elevati. Questa immagine ci fornisce la strada del Sagittario, che è quella di saper utilizzare la materia per la sua ascesa sociale e spirituale.

La freccia che sta per scoccare può essere interpretata come impulso di luce che la mente superiore lancia allo scopo d’innalzare il pensiero troppo spesso invischiato nelle diatribe quotidiane. Oppure è la ricerca dell’ispirazione o, infine, è la propria mente che si occupa di portare luce ad altre menti.

IL SUO MOTTO

Il suo motto è: “io credo e insegno”. Il Sagittario rappresenta la capacità d’insegnare e trasmettere conoscenza. Lui governa l’emisfero destro del cervello: quello del pensiero astratto, intuitivo. Proprio per questo può concedersi quelle astrazioni della mente che consentono un accesso ai mondi invisibili.

La conoscenza che acquisisce il Sagittario, è diversa da quella scolastica e proviene da un lavoro mentale e pratico attorno a un concetto o una materia. Prima d’insegnare lui vuole acquisire competenza riguardo il tema trattato e la sua competenza non è soltanto intellettuale ma anche sostanziale.

La fede è un argomento che permea la vita di quelle persone del Sagittario che desiderano avanzare sulla scala evolutiva. In lui è viva l’esigenza di comprendere le profonde connessioni che uniscono lo spirito terreno al divino e usa i mezzi che la ragione, la filosofia e la spiritualità possono concedergli.

La sua impostazione mentale spazia attraverso argomenti più disparati e non si pone limiti quando si tratta di acquisire conoscenza.

Nella sua scala dei valori sono prioritarie l’etica e la giustizia.

Fondamentale nella sua vita è la religione, proprio per questo avverte il bisogno di aderire a un credo. Le sue preferenze possono andare verso le forme di culto più tradizionali o verso ordini di tipo religioso.


NASCERE NEL SEGNO DEL SAGITTARIO

Il Sagittario è cittadino del mondo. Per lui non ci sono confini geografici, sociali o etici, la sua curiosità può spingerlo a varcare i confini della patria seguendo la sua voglia di conoscere altri paesi, altre culture, altri modi di vivere. Tutto questo lo arricchisce sul piano culturale e forgia il suo carattere.

Tuttavia c’è anche, tra i Sagittari, chi ha grosse chiusure mentali e segue solo ciò che è codificato dalla legge morale del luogo di appartenenza o che la sua parte meno evoluta (il cavallo) gli suggerisce. Tra i Sagittario ci sono persone che si dedicano all’insegnamento, alla politica, alla magistratura e altri che seguono, con coscienza e senso del dovere, una carriera meno altisonante. Altri preferiscono vivere la loro natura gioviana (nel mito Giove è un gaudente) e approfittare di quegli appaganti piaceri che la vita concede senza guardare troppo oltre.

La parte di sé rappresentata dal cavallo ha voglia di scalpitare e usa la sua energia dedicandola a uno sport o alla guida di macchine veloci. Il desiderio di libertà, ereditato dall’opposto segno dei Gemelli, lo potrebbe tener lontano da rapporti sentimentali troppo coinvolgenti.


LA MISSIONE DEL SAGITTARIO

Il cavallo del centauro, insegna che è necessario sperimentare le gioie e i tormenti della vita quotidiana, le trappole e le meraviglie della sensualità, per essere completi e avere gli elementi necessari per compiere quel lavoro di distacco suggerito dal precedente segno dello Scorpione. Altrimenti tutti i bei concetti sulla spiritualità saranno vuote teorie e la natura “animale” sarà temuta invece che integrata.


Il Centauro usa la sua mente per riconoscere la sua istintualità, riuscendo a dare a essa lo spazio che merita. Il dardo che lancia prende luce dagli astri verso i quali si dirige e deve servire a illuminare la scena nella quale opera, recando a lui la consapevolezza che solo una mente aperta può avere.

La Freccia traccia il punto d’incontro tra l’uomo e la sfera del divino. Il cavalcare del cavaliere può essere accomunato alla ricerca del Santo Graal.


Il progetto segreto del Sagittario:

libertà personale, entusiasmo, adattabilità. La freccia del Sagittario è unidirezionale, il suo grande viaggio di scoperta può accompagnarlo per tutta una vita. Ha sempre bisogno di andare da qualche parte, il dove è ciò che dovrà scoprire di volta in volta. Desiderio di scoperta e di comprensione sono le sue grandi qualità, e tenterà in tutti i modi di crearsi una sua visione personale della vita e di sé stesso. Ma l’ombra del Sagittario porta con sé lo stesso sapore intellettuale di volerne sapere sempre più degli altri. Se si ferma, pensando di aver capito tutto, la sua missione sarà persa. Rischia di diventare un ridicolo propagandista di concetti da mettere in mostra, piuttosto che un vero cercatore di risposte a domande impossibili. D’altra parte la fame compulsiva di novità rischia di farlo girovagare a vuoto senza meta, impegnandosi, sulla scia dell’entusiasmo, in situazioni da cui non riuscirà a uscire facilmente. Nel Sagittario si rischia pericolosamente di esagerare in qualcosa.


Il progetto del Sagittario?

Trovare il proprio posto nel caos cosmico delle cose. Continuare a cercare, puntando la freccia sempre un pochino più in alto. Un processo infinito. E in tutto questo mettersi in gioco per scovare le proprie aspirazioni ed elevarle al di sopra di tutto e tutti. (CIT.)


------------------------------------

CONSULENZE INDIVIDUALI (anche a distanza on-line via Skype o Whatsapp video)

su appuntamento al 3381895108

Dott.ssa Denise Martinelli- Erborista, Operatrice Olistica

#Consulenzepersonalizzate #suappuntamento

Seguici sui nostri canali Social - facebook - Instagram - YouTube

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti