Depurazione dell'organismo - perché e come farla

L'organismo possiede dei meccanismi automatici con i quali riesce a disintossicarsi, ma se il livello delle tossine è troppo elevato quest'ultimo non è più in grado di autoregolarsi.


La depurazione è un processo che avviene ininterrottamente nel nostro corpo grazie agli organi emuntori, ossia fegato, intestino, reni e pelle.

E’ la base del nostro benessere in quanto consente di eliminare dal corpo umano scorie e tossine, che se presenti in eccesso potrebbero essere nocive e provocare nel tempo vari disturbi come acidosi, difficoltà digestive, problemi cutanei, infiammazioni, indebolimento del sistema immunitario. Ma la quantità di sostanze tossiche a cui siamo esposti al giorno d’oggi è talmente elevata che il nostro corpo non riesce a smaltirle in modo adeguato.


Il corpo andrebbe liberato dalle tossine quotidianamente ma spesso questo non è possibile.


Quando ciò non avviene il nostro organismo, ci manda dei segnali ben precisi: stanchezza, capelli e pelle spenti e opachi, gonfiore, problemi gastrici, costipazione, scarsa capacità di concentrarsi, nervosismo… è proprio questo il momento di correre ai ripari con alcuni metodi per disintossicare l’organismo in modo naturale.


Ogni tanto, soprattutto a fine stagione, è bene dedicarsi ad un periodo di disintossicazione e depurazione dell’organismo, con particolare riferimento all’alimentazione e al benessere dell’apparato digerente.



Vantaggi di un corpo regolarmente disintossicato:

  • Aumento del livello energetico dell'organismo e migliore lucidità mentale, sintomi frequenti di un corpo intossicato sono infatti stanchezza cronica, poca concentrazione, irritabilità, nervosismo, cefalee...

  • Riequilibrio del sistema immunitario e rinforzo delle nostre difese, liberando il sistema immunitario dal sovraccarico tossinico lo aiutiamo ad affrontare meglio i normali agenti esterni (virus, batteri, funghi,..)

  • Perdita di peso

  • Migliore gestione dello stress e dell'ansia

  • Sonno più tranquillo

  • Pelle più setosa e meno irritata, spesso foruncoli, acne, eczemi, pruriti sono legati a un'intossicazione del corpo.


Quando depurarsi

La primavera è il periodo chiave per disintossicarsi, anche se è importante anche l'autunno.


Primi passi per una buona depurazione


  • Diminuire i sovraccarichi, riducendo l'introduzione di tossine.Evitare o minimizzare alimenti industrializzati, raffinati e conservati, zucchero e sale raffinato, grassi saturi ed idrogenati, caffè, alcool e fumo, preferendo cibi freschi. Ridurre il consumo di proteine animali: carne rossa, affumicata (anche biologica), latte e derivati, uova, insaccati, pesce in proporzioni equilibrate. Scegliere possibilmente cibi freschi e biologici. Valutare la presenza di intolleranze alimentari, infatti assumere giornalmente alimenti intolleranti senza esserne consapevoli significa assumere materiale riconosciuto dal corpo non come nutritivo ma come un agente esterno che determina un infiammazione cronica e silente soprattutto a livello intestinale

  • Riequilibrare il sistema neurovegetativo: molte volte è un aspetto che viene trascurato, ma disintossicare l'organismo implica un utilizzo di energie considerevoli da parte del corpo, se il vitalismo è scarso il nostro corpo risulterà ancora più affaticato alla fine di questo periodo

  • Stimolare gli emuntori


1. Per il fegato

Il malfunzionamento del fegato può essere sinonimo di un corpo intossicato. Infatti è l’organo di depurazione per eccellenza, che libera l’organismo dall’effetto nocivo di alcool, farmaci, metalli pesanti e numerose altre tossine.

Per favorire il funzionamento e la depurazione del fegato bisognerebbe arricchire la propria alimentazione con erbe amare e selvatiche come il tarassaco. Altri alimenti indicati sono carote, sedano, barbabietole e rosmarino. Tra le spezie si consigliano curcuma, cumino e curry. Per quanto riguarda le bevande, si sconsiglia l’assunzione di latte, caffè e bibite gassate, da sostituire con acqua naturale e succo di mela senza conservanti e zuccheri aggiunti.


2. Per l’intestino

La depurazione dell’intestino non è solo importante per combattere la stitichezza ed i problemi digestivi, ma una vera e propria pratica di benessere, che consente di equilibrare la flora batterica e supportare il sistema immunitario.

Tra le sostanze considerate in grado di aiutare l’intestino nell’eliminazione di scorieed eventuali batteri nocivi vi sono aceto di mele, succo d’aloe vera e fermenti pro- e prebiotici. I chiodi di garofano ed alcune erbe medicinali come l’artemisia assenzio sono ritenute in grado di creare a livello intestinale un ambiente ostile nei confronti dei batteri nocivi.


3. Per i reni

I reni sono organi che svolgono molte funzioni vitali, tra cui quella di mantenere il sangue pulito ed in equilibrio.Per questo è importante proteggerli e mantenerli in salute, anche attraverso cicli di depurazione e disintossicazione con erbe che stimolano il drenaggio dei liquidi corporei e migliorano la funzionalità delle vie urinarie come Pilosella, Betulla, Centinodia, Equiseto e Faggio.


4. Per la pelle

La pelle del corpo è lo specchio della salute e del nostro benessere. Se è spenta, poco luminosa e continuano a presentarsi impurità, sfoghi cutanei, arrossamenti ed irritazioni può essere necessario effettuare una sua depurazione.

Tra le piante che agiscono sulla naturale purificazione della pelle le più importanti sono la Bardana e la Viola Tricolor, utilizzabili sia per uso interno, che per uso esterno in appositi prodotti cosmetici.


5. Dieta semi-liquida

Una dieta semi-liquida opportunamente eseguita con l’intento di purificare il proprio organismo sotto controllo medico potrebbe comprendere l’assunzione di succhi e centrifugati di frutta e verdura fresca, zuppe e passati di verdura, frullati, olio di semi di lino, semi di sesamo, semi di zucca e acqua naturale.

6. Metalli pesanti

Nel caso si abbia la necessità di disintossicarsi da un eccessivo accumulo di metalli pesanti nell’organismo, tra cui alluminio, mercurio, cadmio e piombo, un importante aiuto potrebbe derivare da scelte alimentari basate sulla selezione di frutta, verdura e cereali di provenienza biologica e biodinamica, che non siano quindi stati trattati con pesticidi. Si consiglia solitamente di evitare il più possibile alimenti di provenienza industriale, con particolare riferimento agli alimenti ed alle bevande confezionate in contenitori metallici.


7. Solo crudo

Tra i vari rimedi per la purificazione dell’organismo vi è quello di assumere esclusivamente alimenti vegetali crudi per un breve periodo, in modo da favorire l’attività dell’apparato digerente. Essi possono comprendere frutta e verdura fresca, germogli, frutta secca e semi oleaginosi.


8. Candida

In caso di candida si sconsiglia generalmente di seguire una dieta che escluda il più possibile alimenti contenenti lievito ed altri cibi considerati in grado di favorirne la proliferazione come farine raffinate, zuccheri, succhi di frutta, alcolici, frutta secca, funghi, formaggi, yogurt, aceto e salsa di soia.


9. Spezie

Esistono alcune spezie ed erbe aromatiche ri