Consulenza RIEQUILIBRIO GASTRO-INTESTINALE



Disbiosi intestinale: sintomi e cura


Quando un soggetto è sano presenta una flora intestinale ricca di milioni di batteri che influenzano in maniera diretta l’organismo, partendo dal sistema immunitario fino all’assorbimento degli zuccheri.

Nel momento in cui questo equilibrio viene compromesso, il corpo ne risente e il paziente presenta un malessere ad ampio raggio che può avere conseguenza molto importanti.


Cause che determinano la disbiosi intestinale


La Disbiosi intestinale è determinata da vari fattori. Tra le cause l’età, la dieta, le infezioni, l’uso di farmaci, la minore regolarità intestinale, lo Stress, l’alimentazione sbagliata ricca di cibi cotti raffinati contenenti additivi, coloranti conservanti e sostanze chimiche estranee , acqua e aria insalubri .


Conseguenze della disbiosi intestinale


L’alterazione della flora batterica vuol dire che i batteri salutari (tra cui Lactobacillus Acidophilus e Biphidus) diminuiscono e quelli nocivi (tra cui il Bacillus Coli) aumentano, altre volte alcuni tipi di batteri mutano divenendo a loro volta patogeni.

Questo mutamento della flora intestinale rende impossibile la completa elaborazione dei materiali fecali, si generano pertanto fermentazioni anomale e putrefazioni che, oltre a variare la temperatura intestinale, infiammano la mucosa e poi intossicano l’intestino e quindi tutto l’organismo e riducono notevolmente le difese immunitarie.


Le manifestazioni più comuni delle disbiosi intestinali comprendono:

  • diarrea

  • gonfiore e dolore addominale

  • meteorismo e flatulenza

A prescindere dalla presenza di diarrea significativa, l’alterata composizione microbica e la reazione infiammatoria della mucosa intestinale possono dar luogo a malassorbimento dei nutrienti e causare carenza di una o più vitamine (soprattutto, vitamine del gruppo B e vitamina K, prodotte proprio dai “batteri buoni” presenti nel microbiota). Quando ciò si verifica, possono insorgere anche stanchezza e malessere generale.

Altri sintomi meno comuni delle disbiosi sono la stitichezza (da sola o alternata a diarrea), la diminuzione dell’appetito, la nausea e la produzione di feci molli/oleose e particolarmente maleodoranti.



Come contrastare la disbiosi intestinale: Probiotici e Prebiotici


In questi casi è utile somministrare integratori di microrganismi benefici, i Probiotici, che contengano anche sostanze in grado di stimolarne e favorirne la crescita, le sostanze Prebiotiche. Il Probiotico quindi è un supplemento dietetico costituito da microrganismi vivi, capaci di influenzare positivamente l’ecosistema intestinale, nel quale arrivano ancora vitali, dopo aver superato le barriere costituite dai succhi gastrici grazie anche ad un processo di microincapsulazione, che permette loro di superare la barriera gastrica, mantenendo intatta la capacità di colonizzare l’intestino, dove interagiscono potenziando la flora microbica e ristabilendo l’equilibrio eventualmente perduto per le cause che abbiamo elencato.


I Probiotici si avvalgono della presenza delle sostanze prebiotiche utili alla loro proliferazione, che sono composti dietetici non vivi, che arrivano inalterati nell’intestino dove fungono da substrato specifico per la loro crescita, promuovendo un cambiamento nella flora microbica intestinale, a favore di una popolazione più salutare.


In sintesi riequilibrare la Flora batterica significa:

  • Prevenire le infezioni-infiammazioni- intossicazioni intestinali, in presenza di flora batterica sana e completa, le infiammazioni e le successive infezioni impediscono le mutazioni dei batteri e gli eventuali microbi introdotti dall’esterno, non riescono a moltiplicarsi ed a diffondersi.

  • Migliorare il transito intestinale e le digestioni, contribuendo alla regolare e migliore funzionalita’ dell’apparato digerente, per contrastare, alitosi, diarree, stipsi, meteorismo, e dolori addominali da irritazione della mucosa intestinale.

  • Giusta formazione di sostanze vitali, vitamine, minerali, enzimi , ecc.

  • Disintossicare fegato, reni, pelle e gli eventuali altri organi.

  • Ridurre il tempo del riscaldamento dei muscoli (per gli sportivi).

  • Produrre immunoglobuline, per rafforzare e virilizzare i villi ed il sistema immunitario.

  • Prevenire tutte le malattie, che come già affermato partono tutte da problemi intestinali.

 

FISSIAMO LA NOSTRA CONSULENZA INDIVIDUALE

(anche a distanza on-line via Whatsapp video o Zoom)


contattami e scrivimi tramite Whatsapp al 3381895108


Dott.ssa Denise Martinelli- Erborista, Operatrice Olistica

#Consulenzepersonalizzate #suappuntamento


Seguici sui nostri canali Social - facebook - Instagram - YouTube

Unisciti al mio canale TELEGRAM

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti